Perché il gioco di fantasia è importante per la crescita di tuo figlio: Sally Goddard Blythe

“L’immaginazione di un bambino può trasformare un ramoscello in una bacchetta magica o un tubo di cartone in un telescopio” . Cosi dice la psicologa infantile inglese Sally Goddard Blythe, direttrice dell’Istituto di psicologia neurofisiologica in Chester, Uk.

Ma perché il gioco di fantasia è importante per la crescita di un bambino?

L’infanzia è un periodo di magia e di mutamento.

Quando i bambini usano la loro immaginazione nel gioco, sviluppano capacità psicologiche ed emotive cruciali che li aiutano a comprendere il mondo in cui vivono e la loro relazione con esso; stanno imparando a risolvere problemi, creare nuove possibilità, persino cambiare il mondo.

“In parole povere, l’immaginazione è la capacità di creare immagini visive nell’occhio della mente, che ci permette di esplorare tutti i tipi di immagini e idee senza essere vincolati dai limiti del mondo fisico. È così che i bambini iniziano a sviluppare capacità di risoluzione dei problemi, presentando nuove possibilità, nuovi modi di vedere ed essere, che sviluppano importanti facoltà nel pensiero critico che aiuteranno poi il bambino per tutta la vita “

Tra i tre e i quattro anni, i bambini iniziano a interagire con i modi di parlare, vincolando le parole alle esperienze emotive – potremmo sentire nostro figlio rimproverare le loro bambole, peluche, per essere cattivi, per esempio, o metterli amorevolmente nella loro culla prima di andare a letto.

In questo tipo di attività immaginativa, i bambini possono recitare attraverso il gioco e il linguaggio privato tutte le cose che stanno accadendo nella loro vita, elaborando come si sono sentiti quando sono stati rimproverati loro stessi e sviluppando una comprensione empatica del motivo per cui i loro genitori erano arrabbiati, o come ci si sente a prendersi cura ed essere accuditi.

Gli studi hanno dimostrato che il gioco immaginativo può favorire importanti qualità sociali, una tale cooperazione, empatia e apprezzamento dei sentimenti degli altri. I bambini che si dedicano al gioco immaginativo esprimono più coinvolgimento emotivo, premurosità e comprensione e meno espressioni emotive negative come egoismo e rabbia, e ottengono punteggi più alti nei test di regolazione e comprensione emotiva.

Si è notato inoltre, come libri, film e persino videogiochi possano effettivamente diventare carburante per il gioco immaginativo dei bambini. I bambini possono assumere le trame a cui sono stati esposti ed estenderle in una narrativa più elaborata ed estesa, elaborando situazioni e problemi sociali attraverso lo spazio fantasy della storia.

Secondo Sally Goddard Blythe, alimentare l’immaginazione dei bambini in questo modo è essenziale. Ascoltando o interagendo con le storie esistenti, il bambino è quindi in grado di creare la propria versione, progettare il proprio “set”, immaginare come gli appaiono i personaggi. Possono nutrirsi di storie esistenti e svilupparle, esplorarle, trasformarle e manipolarle in modi diversi che si adattano ai problemi con cui potrebbero essere alle prese nella loro vita.

“Gli adulti pensano che i bambini abbiano bisogno di più di quello che effettivamente fanno per giocare: ma ciò di cui hanno veramente bisogno è il tempo, lo spazio e l’incoraggiamento a farlo. Invita quindi i tuoi figli a immaginare cosa potrebbe essere una scatola di cartone, che si tratti di un castello, una barca, un’astronave o qualsiasi altra cosa. Quindi segui il loro esempio, dando suggerimenti per estendere la fantasia quando incontrano problemi. La cosa più importante è creare opportunità per il bambino di giocare liberamente, in modo che possa andare dove lo porta la sua immaginazione”.

Lascia un commento