Come interpretare i disegni di tu@ figli@?

Il disegno di un bambino esprime il suo mondo dei sentimenti e delle emozioni e ci può dare degli indicazioni sul suo comportamento e personalità. Infatti tramite i disegni, un bambino ci mostra i sentimenti e le esperienze che non conosce o non riesce ad esprimere in un altro modo. Ci sono alcune linee guida che possono guidare i genitori su ciò che comunica il disegno del proprio bambino, tuttavia l’uso del disegno per scopi diagnostici dovrebbe essere fatto da professionisti  perché per interpretarlo correttamente è necessario conoscere il bambino e la sua famiglia e perché solo una persona specializzata, come alcuni psicologi, possono interpretare i disegni seguendo protocolli stabiliti a tale scopo. Lo specialista infatti valuta le condizioni familiari del bambino nonché la sua storia personale, che servirà da quadro di riferimento da cui attingere. 

 Secondo la specialista canadese Nicole Bédard, il disegno comunica molte cose e nel suo libro come interpretare i disegni dei bambini“, insegna a interpretare gli elementi simbolici che compaiono nei disegni dei bambini, dai primi scarabocchi fino alla preadolescenza e fornisce alcuni strumenti per genitori ed insegnanti per aiutarli ad interpretare quello che un bambino cerca di comunicare attraverso il disegno. Tuttavia, non va dimenticato che si tratta di linee guida puramente indicative.

Qui in seguito i punti principali tratti da questo libro, ricordando che i dati che ci accingiamo a commentare sono appunto indicativi. 

POSIZIONE DEL DISEGNO NEL FOGLIO

Tutto ciò che il bambino disegna sulla parte superiore del foglio è legato all’intelletto, all’immaginazione, alla curiosità e alla voglia di scoprire cose nuove. La parte inferiore del foglio ci parla dei bisogni fisici e materiali che il bambino può avere. Il lato sinistro indica i pensieri relativi il passato, mentre il lato destro indica il futuro. Se invece il disegno è posizionato al centro del foglio, rappresenta il momento attuale.

DIMENSIONI DEL DISEGNO

Il modo con cui occupa lo spazio con il disegno ci può aiutare a capire come il bambino si relaziona con il mondo. I disegni con forme grandi mostrano una certa sicurezza, mentre quelli con forme piccole sono solitamente realizzati da bambini che normalmente hanno bisogno di poco spazio per esprimersi, ma possono anche mostrare un bambino pensieroso o poco sicuro di sé.

A volte il bambino occupa deliberatamente la pagina, cioè a volte disegna al centro e a volte in un angolo, senza ordine. È comune nei bambini irritabili, con continui sbalzi d’umore.

LINEE DEL DISEGNO

Le linee continue, senza interruzioni, denotano solitamente uno spirito docile, mentre la cancellazione o la sbavatura continua di queste possono rivelare un bambino con una bassa autostima, che manifesta una mancanza di fiducia in se stessi, non sicuro di quello che sta facendo.

PRESSIONE NELLE LINEE

Le linee disegnate con molta pressione possono indicare entusiasmo e volontà. Più è forte è il tratto, più il bambino sarà entusiasto, mentre delle linee superficiali possono indicare mancanza di volontà o stanchezza fisica.

I COLORI

Interessante è il mondo dei colori già che può indicare come il bambino si relaziona con il mondo. Se usa molti colori dimostra gioia di vivere, curiosità e motivazione, o al contrario se sceglie sempre gli stessi colori può indicare una certa insicurezza.

I bambini più entusiasti ed estroversi tendono a prediligere colori caldi e vivaci, a volte complementari come il blu o il verde, mentre un bambino sentimentale ha una predilezione per i colori freddi e scuri. Un bambino eccessivamente irritabile può mescolare eccessivamente i colori, dipingendoli uno sopra l’altro rendendoli quasi irriconoscibili.

Il rosso può rappresentare la vita, l’attività; il giallo, la curiosità e la gioia di vivere; l’arancione, il bisogno di contatto sociale ed impazienza; il blu, la pace e tranquillità; il verde, una certa maturità, sensibilità e intuito; il nero l’inconscio; il marrone, la sicurezza e la pianificazione.

Queste sono alcune pennellate del grande mondo relativo l’interpretazione del disegno bambini. Non dimentichiamoci che ogni bambino è un mondo, così come le regole di interpretazione dei disegni dei bambini e se qualcosa ti preoccupa in tuo figli@, ti consigliamo di parlane con il tuo pediatra o con uno specialista.

Puoi leggere altri articoli simili. a questo come: Quali sono le fasi del disegno che un bambino sperimenta nella propria infanzia?

Questo articolo ha 2 commenti.

    1. valentina

      Grazie mille per l’informazione Irina, molto interessante!

Lascia un commento